Staccando il cordone ombelicale

11.07.2016

http://www.capochiani.cloud/

Ieri ho staccato il cordone ombelicale. Si, se possiamo dare un senso realistico alla cosa (alla faccia della realtà aumentata e dell’intelligenza artificiale #apperò). E’ tempo di pensare a me e in maniera diversa.

sturmundweb mi ha sfinito. Ma continuerà ad esistere, crescere ed essere aggiornato ogni giorno o quasi.

Lavoro essenzialmente su sturmundweb.com, utilizzando spesso questo pseudonimo per i miei lavori.

SUW è tantissime cose. In primo luogo il mio studio virtuale (considerarlo un atelier è un’etichetta davvero troppo pretenziosa, e parto sarebbe un vero insulto alla maternità).

Gli aggiornamenti sul mio lavoro, competenze, formazione vengono quotidianamente registrati qui.

Nel corso degli anni ho fatto ricorso più volte a branded.me

BrandedMe

E about.me

aboutme-logo

E’ tempo per me di uno statico cloud. Considerando che non ho una postazione fisica.

To Alan Rickman and All The Others

Gentile Signor Rickman,
Come le persone più vicine a me sanno e possono confermare l’autenticità delle parole che seguono, ho sempre nutrito una grande ammirazione per il suo lavoro.
Non ho mai avuto modo di scriverle nulla di decente. E adesso lei è morto. Quindi magari queste cose le conosce molto meglio da lassù. Sono stati anni molto complicati e stancanti per tante persone e anche per me, e volevo ringraziarla per tutto quello che di buono ha lasciato col suo lavoro e le sue passioni.
E con questa scena che allego, mi permetto di chiederle: é tanto faticoso morire?
Io in questi anni ho lavorato tanto e imparato a stare da sola per le persone che amavo. Cosa che, se per qualcuno é banale o facile allo stesso modo, per altri é esercizio.
Ma per favore, posso avere anche io qualcuno che mi legge qualcosa prima di dormire? Il sonno, soprattutto per chi sta tanto al computer é spesso faticoso.
Non riesco proprio a capire cosa non va in me. Se io in vita mia non ho dato momenti bellissimi mi dispiace, ma é cosi tanto difficile capire che quando uno sta male (in ogni senso) preferisce la solitudine come gli animali quando sono in difficoltä?
Come persona, donna e professionista, francamente penso di aver vinto piu di altri. Anche se io non ho proprio nulla di nulla. E i fatti sembrano confermare.
Confido che lei sia una persona serena adesso. Anche se non l’ho mai conosciuta e non ho mai conosciuto nessuno di famoso in vita mia, secondo me doveva essere davvero molto interessante e piacevole. E non volevo proprio che sparisse.
Lo so, ho ancora il grande difetto di dare un primo giudizio delle persone “a pelle”. Che vuole farci. Errori (quanto amori) di gioventü.

Sempre,
Francesca.